+39 0521 603127
|
info@parmapoint.it

Rocca di Sala Baganza

Scopriamo l'antica residenza di caccia dei duchi Farnese e Borbone alla Rocca Sanitale di Sala Baganza.

Informazioni Aggiuntive

Categoria
Castelli dell'Emilia Romagna

Com’era tanto tempo fa un palazzo residenza di caccia? Lo potete vedere alla corte di Sala Baganza adagiata sulle prime colline dell'Appennino, presso il torrente Baganza. Ebbe un ruolo di primaria importanza nel sistema difensivo dei castelli parmensi: qui vissero conti e duchi per secoli, i Sanvitale, i Farnese, i Borbone. 
La Rocca Sanvitale di Sala Baganza, in provincia di Parma, è arricchita da un grande giardino settecentesco cintato da mura dell’epoca. Conserva al suo interno preziosi affreschi e stucchi, scenografie dove donne di cuori, cultura e congiure filarono destini e trame. 
Dall’eroina Donella Rossi alla bella Barbara Sanseverino e la figliastra Eleonora, cantate da Tarquato Tasso, e poi la discussa Maria Amalia d’Asburgo Lorena e infine la Duchessa di Parma Maria Luigia, ospite nella dimora per un lungo periodo. Riaperta al pubblico nel 2003 ospita iniziative culturali e concerti organizzati all’interno del suggestivo Oratorio settecentesco dell’Assunta. 
Meritano la visita gli affreschi di Orazio Sammachini, Ercole Procaccini, Cesare Baglione. 
Nelle cantine e nell'ex ghiacciaia della Rocca Sanvitale è stato allestisto il Museo del Vino.

Itinerario

  1. Sala Baganza